Il basso è uno strumento che spesso passa in secondo piano rispetto alla chitarra nonostante il ruolo dei bassisti nella musica sia stato e continua ad essere di grande rilievo.

Il contributo del bassista in una band è di fondamentale importanza, poiché sostiene a livello armonico gli altri strumenti del gruppo.

Senza il basso che sia elettrico o acustico/elettrificato, il sound sarebbe impoverito e senza groove.

Se scegli di suonare il basso e sei mancino, devi sapere che molti dei più famosi bassisti del panorama mondiale sono mancini.

Il basso elettrico per mancini è un vero must del rock, come abbiamo detto tantissimi bassisti rocker famosi sono mancini! Questo potrebbe invogliarti a dare il massimo quando avrai acquistato uno di questi meravigliosi strumenti.

Quali sono i tipi di basso elettrico?

I bassi elettrici per mancini e non, li ritroviamo in due varianti principali e si differenziano per il numero di corde: a 4 corde, a 5 corde.

Conosciamo queste due varianti nel dettaglio.

Spoiler: questo articolo può esserti utile soprattutto nel caso in cui tu voglia conoscere meglio i modelli di basso in produzione e scoprire quale è più adatto a te!

Ma scopriamoli insieme.

Il basso elettrico a 4 corde

Dobbiamo dire che come prima caratteristica richiama il contrabbasso in versione amplificata, con lo stesso numero di corde. Le 4 corde suonano: Sol, Re, La, Mi. E’ il modello più semplice da suonare, questo grazie alla possibilità maggiore di coordinarsi.

E’ sicuramente il basso giusto per iniziare, l’unica pecca è che le capacità espressive sono limitate rispetto ad un basso a 5 corde.

Il basso elettrico a 5 corde

Un vero e proprio protagonista dello scorso secolo, è diventato il punto di riferimento dei bassisti che volevano dedicarsi all’espressività.

La complessità rispetto al basso 4 corde, gli dona un suono ampio e allo stesso tempo con più sfumature. Ritroviamo le 5 corde: Sol, Re, La, Mi e Si.

Esistono bassi elettrici con più corde?

Assolutamente si! Ritroviamo molto diffusi soprattutto per i generi metal e rock, bassi elettrici con 10 o 12 corde. Vengono accordati così da far intonare ad ogni corda, un’ottava superiore rispetto alla corda adiacente.

Le sonorità sono tra le più belle, ricche e donano un livello di complessità al suono. Ovviamente richiedono una grande abilità e solo dopo molti anni di studio è possibile padroneggiare al meglio uno strumento del genere.

Basso elettrico per mancini per bambini

I bassi elettrici per mancini sono appunto creati per musicisti o per chi vuole provare a cimentarsi. Si utilizza la mano sinistra per diteggiare. Vengono detti lefty. Rappresentano il medesimo modello rispetto a un modello per destrimani ma al contrario, quindi ritroviamo la mano destra sul manico e la sinistra con le dita impegnate nel suono.

Per i bambini mancini il basso elettrico può diventare una vera passione, se ti stai chiedendo se è giusto per tuo figlio, dovrai metterlo alla prova.

Dobbiamo specificare però che molti mancini scelgono comunque di suonare un basso standard per destrimani e non lefty. Infatti non per forza bisogna acquistare un modello atto per mancini.

Ovviamente, sarai facilitato in quanto mancino al suono con il basso lefty che ti consigliamo vivamente.

Nel caso in cui tu voglia far provare al tuo bambino un basso elettrico, sappi che è probabile che inizialmente potrà avere difficoltà nell’adattarsi se scegli un basso standard. Per questo consigliamo un basso lefty.

Quali sono le migliori marche di basso elettrico?

Ci sono tantissimi brand che producono bellissimi bassi di altissima qualità. Scopriamo insieme quali sono i brand migliori in modo che tu possa farti già un’idea sulla scelta.

Basso Elettrico Epiphone

Partiamo col dire che è il brand Gibson in fascia di prezzo molto più bassa, ritroviamo dei modelli leggendari con design meno costosi.

Sono perfetti sia per chi vuole iniziare che per chi vuole un basso di fascia intermedia. Il prezzo varia dai 200 euro in su.

Basso Elettrico Ibanez

Il debole di tutti i chitarristi e anche dei bassisti in realtà. Ibanez è uno dei brand più eclettici nella fabbricazione di bassi. CI sono sia dei bassi economici che di fascia medio alta. I prezzi variano a seconda del modello, del legno utilizzato e ovviamente del colore, partono dai 350 euro in su.

Basso Elettrico Fender

Per la fascia medio-alta, passiamo a Fender, uno dei brand più utilizzati e acquistati in assoluto. Perfetti per chi cerca qualcosa di unico, dal suono eccezionale, materiali di altissima qualità.

I bassi Fender sono sempre una grande garanzia per ogni bassista che si rispetti! I prezzi variano a seconda del modello scelto e dei materiali. Per un basso elettrico di fascia medio-alta il prezzo va dagli 800 euro in su.

Basso Elettrico Gibson

Abbiamo già parlato di Gibson nella sua versione più economica. Gibson fa dei bassi meravigliosi in fascia alta. Il manico è confortevole, il suono eccellente, i modelli speciali, unici. I migliori bassi di sempre. Fascia alta di prezzo che variano dai 700 euro in su.

Bassisti mancini più famosi

Uno dei più famosi è senza dubbio Paul Grey , bassista statunitense, membro degli Slipknot e cofondatore del gruppo.

Senza dimenticare paul mc cartney, Morgan dei Bluvertigo e tanti altri.

Guarda un video di PaulGray.

Conclusioni

Se stai cercando il basso giusto per iniziare e sei mancino, come hai visto hai molte possibilità. Ci sono diversi modelli e puoi scegliere tra un basso a 4 o a 5 corde e perché no se sei già navigato anche 12 corde.

Ogni basso in base al brand ha delle caratteristiche differenti se sei un principiante o vuoi regalare il basso elettrico al tuo bambino/a, ti consigliamo un bel basso Eko per iniziare. I prezzi dei bassi Eko partono dai 200 euro e sono davvero ottimi per i principianti.